Oggi, all’interno della nostra rubrica “Curiosità del Mese” vi parliamo della Scuola di Equitazione Spagnola di Vienna, una vera e propria università equina.

Fondata durante l’impero austriaco nel 1572, è la più antica nel suo genere. Il riferimento alla Spagna deriva dagli stalloni andalusi, tra i capostipiti della prestigiosa razza lipizzana, l’unica ammessa da sempre nella scuola. I lipizzani sono animali dotati di una memoria eccezionale e anche se molto focosi, sono docili e facili da addestrare, l’ideale per imparare a realizzare anche le figure più acrobatiche con estrema grazia. Un tempo provenienti da un antico allevamento imperiale di Lipizza, nelle vicinanze di Trieste, oggi i puledri lipizzani vengono allevati e selezionati in una scuderia a Piber, in Stiria.

Varcata la soglia della scuola a circa 4 anni, i giovani stalloni bianchi vengono istruiti secondo antiche tecniche utilizzate per addestrare i cavalli da guerra, tramandate oralmente da oltre 400 anni. Per completare gli studi e diplomarsi “professore” solitamente sono necessari dai 4 ai 6 anni di addestramento e il cavallo deve superare tutti e 3 i livelli di insegnamento previsti: prima equitazione, campagna scolastica e alta scuola.

Tra capriole, courbette e levate questi maestosi stalloni bianchi si esibiscono in figure davvero sorprendenti sotto gli occhi del pubblico nell’arena della Scuola di Equitazione Invernale nell’Hofburg di Vienna.

Come nei più prestigiosi campus universitari, ogni cavallo della scuola riceve un’assistenza individuale e un’alimentazione ad hoc, oltre a un programma giornaliero di benessere che comprende piscina, solarium e terapia con luce infrarossa e ultravioletta.

Insomma, anche i cavalli devono studiare!


Saverio Polloni è un’artista eccezionale e anticonvenzionale, famoso per utilizzare la tecnica del ritratto raffigurando innumerevoli specie animali, spesso a mezzo busto e sempre a grandezza naturale, come se posassero per lui.
La tecnica, che coniuga olio e acrilico, è impeccabile, eseguita nel rispetto dei canoni pittorici più tradizionali e volta a rappresentare ogni dettaglio dei soggetti ritratti.

Non si tratta di riproduzioni meccaniche delle caratteristiche fisiche quanto piuttosto di una personalissima interpretazione dell’identità dell’anima ritratto, evidenziando, tra le tante caratteristiche, proprio quella che contraddistingue la specie a cui appartiene.

 

Saverio Polloni nasce a Milano nel 1957, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Brera e fin da subito si dedica all’arte applicata alla pubblicità. 
Nel 1982 fonda uno Studio di illustrazione pubblicitaria avendo come committente le principali aziende italiane ed internazionali, maturando esperienze nel campo della moda e dell’industrial design. 
Nel 1998 si dedica a tempo pieno al suo progetto pittorico “Ritratti di Animali”. 
Nel 2017 apre la sua personale Galleria a Milano, in via Brera 16. 

 

Di seguito tre dipinti realizzati da Saverio Polloni con soggetto il cavallo.


Progettato e brevettato da Accademia Italiana, sin dalla nascita del brand, il grip in silicone ha fornito ai pantaloni un tocco altamente tecnico.
Nelle nostre collezioni sono presenti due tipologie di grip differenti:

Limited Grip utilizzato per il Salto Ostacoli con inserto di tessuto siliconato posizionato sulla parte interna delle ginocchia

Power Grip ideale per il Dressage, presenta la stampa in silicone all’interno della gamba, pantaloni che conferiscono ai meno esperti una maggiore sicurezza in sella ed ai professionisti un’eccellente stabilità nei momenti più critici a cavallo

Il nostro grip è realizzato con le miscele di silicone più raffinate, per avere una maggiore resistenza al continuo attrito con la sella.
Oggi il nostro Grip è diventato un’elemento indispensabile per i nostri pantaloni, richiesto ed apprezzato da tutti i nostri clienti, al punto di convincere il gruppo “Il Progetto” ad allestire internamente la produzione dell’intero processo di stampa, assicurandosi cosi un maggiore controllo della qualità in modo da offrire un prodotto sempre più performante.

Anche i Leggings realizzati con la tecnica del seamless, la nostra novità del 2018, avranno il Grip in silicone, per il momento nella sola versione Limited Grip, con silicone colorato nelle tinte fluo per i bambini e tono su tono per la donna.

I pantaloni in Limited Grip e Power Grip sono disponibili nel nostro shop online.

 



Mario Testino e Oliviero Toscani sono due pilastri della fotografia di moda, entrambi fautori di immagini che hanno segnato il nostro tempo.
Le campagne pubblicitarie di Olivero Toscani per Benetton hanno riscosso scandali in giro per il mondo mentre i servizi editoriali di Mario Testino hanno avuto come protagoniste le modelle e gli stilisti più influenti della storia.

Un particolare che li accomuna, oltre alla fotografia e alla moda, è l’utilizzo dei cavalli nei loro scatti editoriali.
Un’animale certamente non facile da utilizzare in un servizio fotografico di moda, in cui devono spiccare gli abiti e la loro particolarità sotto ai riflettori e alle fotocamere, indossati da modelle che spesso si ritrovano adagiate sulla schiena dei cavalli, non abituati a questo tipo di contatto.

 

Celebre la campagna pubblicitaria di Benetton che vede due cavalli (uno bianco e uno nero) come protagonisti, ma Oliviero Toscani ha realizzato anche stupendi servizi editoriali utilizzando cavalli, per lo più americani. O come quella volta, sulle pagine di Elle Italia, in cui ha utilizzato un asinello.

 

Mario Testino, invece, li ha utilizzati molto più spesso, soprattutto per gli editoriali di magazine stranieri come Vogue US, Vogue Spain e V Magazine. Sono rare le volte in cui Testino utilizza i cavalli per foto statiche, solitamente i suoi cavalli sono fotografati durante un’azione, che può essere una semplice camminata a trotto, al galoppo o addirittura durante un salto.



Ad inizio Gennaio il Presidente Francesce Emmanuel Macron, durante una visita di stato in Cina, ha regalato al Presidente Cinese, Xi Jinping, un cavallo purosangue di otto anni, chiamato Vesuvio, cavallo che il presidente aveva ammirato a Parigi, nella sua ultima visita durante una parata istituzionale.

Dietro a questo importante dono c’è un sottile gioco di parole, infatti la traslitterazione in caratteri cinesi di Macron (Makelong) significa letteralmente “il cavallo doma il dragone“.

Secondo la politica estera, questo gesto potrebbe avere diverse sfaccettature, indubbiamente è un regalo diplomatico senza precedenti, un simbolo dell’eccellenza francese, come ha puntualizzato il suo staff.

 

Chissà che strade aprirà questo meraviglioso cavallo purosangue nella diplomazia mondiale..


Uno dei capi più venduti e apprezzati di Accademia Italiana Style sono indubbiamente i pantaloni, capo indispensabile nel mondo equestre.

Accademia Italiana Style, la prima ad aver brevettato la stampa siliconata in all over, che permette al cavaliere di non scivolare durante le competizioni, è conosciuta per l’alta qualità dei tessuti utilizzati, come il poliammide, materiale resistente agli urti e all’usura, e per la grande attenzione ai particolari stilistici.

Tutti i pantaloni di Accademia Italiana Style sono costituiti da un tubolare in microfibra che risulta più sottile nella parte terminale della gamba, per facilitare la calzata degli stivali.

La gamma di colori e combinazioni dei pantaloni è infinita, le proposte variano da collezione a collezione, mantenendo però sempre la caratteristiche base, ovvero essere idrorepellenti e wind stop, per permettere il maggior comfort possibile al cavaliere.

 

Nella gallery alcune immagini dei pantaloni Accademia Italiana Style scattate da Halter Ego.

 


Cominciamo il 2018 con una delle nostre rubriche con i 5 consigli divertenti su come passare il weekend nei mesi di Gennaio e Febbraio.
Non solo mostre questo mese, ma anche una chicca che vi farà ritornare bambini.

 

 

“Leonardo 39. La costruzione di un mito”

Un vero e proprio viaggio nel mondo del genio italiano, quello che prende vita al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, da sempre la sua casa.
Documenti, volumi, fotografie e oggetti storici con cui ripercorrere la genesi di uno degli artisti più fenomenali del panorama italiano.

Aperta fino al 6 Maggio – Via Vittore 21, Milano

“Steve McCurry” 

Dal 3 Febbraio al 6 Giugno le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia, che meritano da sole la visita, accolgono oltre un centinaio di suggestivi scatti ad opera del grande fotografo McCurry. Una raccolta di immagini per ripercorrere tutti i quarant’anni di carriera del celebre autore americano, dall’India al Brasile, dalla Birmania al Giappone, passando per Cuba e Afghanistan: non mancherà il celebre ritratto di Sharbat Gula, la ragazza ritratta nel campo profughi di Peshawar in Pakistan.

Aperta fino al 6 Giugno  – Scuderie del Castello Visconteo di Pavia

 

“Frida Kahlo”

Forse una delle mostre più attese del 2018, organizzata ai primi di febbraio al MUDEC-Museo delle Culture di Milano, si tratta di una grande e nuova retrospettiva che raccoglierà le opere di Frida Kahlo provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni dedicate all’autrice nel mondo, oltre a prestiti dai più autorevoli istituti internazionali.

Aperta fino al 3 Giugno  – Mudec di Milano

Il Principe dei collezionisti. Leopoldo De’ Medici

Aperta fino al 28 Gennaio la mostra su Leopoldo De’ Medici che spicca nel panorama del collezionismo europeo per la vastità dei suoi interessi e la varietà delle opere raccolte. Servendosi di abilissimi agenti, mercanti e segretari italiani e stranieri, radunò, nel corso della sua vita, esemplari eccellenti e raffinati nei più diversi ambiti: sculture antiche e moderne, monete, medaglie, cammei, dipinti, disegni e incisioni, avori, oggetti preziosi e in pietre dure, ritratti di piccolo e grande formato, libri, strumenti scientifici e rarità naturali.
Una mostra curiosa e molto divertente, decisamente diversa rispetto alle altre proposte culturali della città.

Aperta fino al 28 Gennaio – Palazzo Pitti, Firenze.

 

Mary Poppins. Il musical

L’ultima proposta è una chicca che ci fa tornare indietro nel tempo, quando da bambini si rimaneva incantati davanti alla tv a canticchiare le strofe divertenti delle canzoni di questo intramontabile classico Disney. Originariamente prodotto da Disney Theatrical Productions e Cameron Mackintosh, andrà in scena per la prima volta in Italia e in lingua italiana.
La versione teatrale di Mary Poppins è un fedele adattamento dei meravigliosi racconti di P.L. Travers e dell’amato film di Walt Disney del 1964 con Julie Andrews, che vinse ben 5 Oscar.
Decisamente merita di essere visto.

Dal 22 Febbraio – Teatro Nazionale di Milano


Questa settimana vi portiamo nel magico mondo dei pony, a scoprire una scuola di equitazione davvero originale, parliamo deI “Team la Pista”.

Questo progetto nasce dalla volontà di Simone Sordi e di Susanna Bordone di creare una scuola di equitazione di alto livello che riuscisse a coinvolgere tutte le fasce di età. Proprio in questa ottica si sviluppa il progetto del pony club agonistico, il quale da la possibilità, a tutti gli allievi del team, di cimentarsi nelle principali discipline: salto ostacoli, gimkane, gimkane-jump e completo.

Con il passare del tempo la squadra agonistica è diventata una vera e propria famiglia in cui si condivide tutto; dalle emozioni ai valori, dalle esperienze ai sacrifici, fino alle tanto agognate vittorie.
Tra queste spicca la vittoria ai campionati regionali pony ludico nel Maggio del 2017 dove il podio è diventato tutto giallo! In quell’occasione la squadra era composta da: Camilla Zizza con Caramel, Matteo Boldrini con Markus, Lorenzo Boldrini con Geja, Elisa Di Stefano con Marylin, Sofia Civardi con Markus, Sara Maiocchi con Bright, Emma Groppaglio con Bright, Gaia Piccino con Geja, Stefano Muzzu con Ozieresa e Sofia Pollini con Bright.

Ognuno di questi binomi ha una storia particolare: un intreccio di emozioni, delusioni e vittorie, il tutto legato dalla medesima passione: l’equitazione e l’attaccamento al Team.
Da quel giorno, gli allievi del Team La Pista hanno intrapreso un cammino fino al conseguimento del brevetto, crescendo dal punto di vista sportivo e agonistico. I nuovi iscritti hanno iniziato un percorso fatto di scoperte, prove e divertimento che potrà poi portarli ad importanti conquiste e soddisfazioni.

 

Per info sulla realtà del Team La Pista vi consigliamo di visitare il loro sito internet: www.teamlapista.it