Questa settimana, all’interno della nostra rubrica “Notizie curiose dal mondo”, vogliamo parlarvi di un docufilm molto divertente che racconta quello che in Finlandia è diventato un vero e proprio sport: le gare con i cavalli di legno.

Ebbene sì, lo racconta Hobbyhorse Revolution, un docufilm (qui il trailer https://www.youtube.com/watch?v=flTg90kCv_8 ) che presenta il mondo di queste gare e gli appassionati, ma anche le difficoltà che questi si trovano ad affrontare di fronte a chi li prende in giro, sostenendo che lo sport da loro amato “è la cosa più stupida del mondo”, cosa che spingerebbe molti dei 10.000 appassionati stimati in Finlandia a non pubblicizzare troppo la loro passione.

Il lungometraggio racconta di come le ragazze (si tratta di uno sport prettamente femminile) si allenino per molte ore la settimana, affrontano gare a livello nazionale in cui viene giudicata la postura, la camminata e ovviamente i salti.

Come si nota dalle immagini, le atlete utilizzano un cavallo di legno, esattamente quelli con cui i bambini giocano, con la testa di peluche e il corpo costituito da un manico di legno.

Questo sport particolare ha un certo seguito in Finlandia da circa una decina d’anni, ma è solo da pochi mesi che ha avuto notorietà internazionale, dopo che la regista Selma Vilhunen ha scoperto l’esistenza di questo sport ed ha deciso di dedicargli un breve film, intitolato “Hobbyhorsing Revolution”, che ha anche una sua pagina Instagram: https://www.instagram.com/hobbyhorserevolution/